Myplant & Garden Workshops dal 21 al 23 febbraio

Fiera Milano, Rho

Myplant & Garden

Myplant&Garden è una delle più importanti fiere internazionali del settore dell’orto-florovivaismo, del paesaggio e del garden, riservata agli OPERATORI PROFESSIONALI.

Anche quest’anno arricchiremo la manifestazione con workshop, approfondimenti e dimostrazioni.
Quando?

Dal 21 al 23 febbraio, a Milano Rho Fiere

Dove puoi trovarci?

All’interno: nel PADIGLIONE 20 -STAND G43

All’esterno TRA I PADIGLIONI 12 e 26 nell’AREA DEMO

Presentiamo un ricco programma di eventi

Alcuni eventi sono validi per il riconoscimento dei Crediti Etw ed Ett 

Indice

Workshops del 21 febbraio

Relatore: Matteo Pederzoli

Stoccaggio di CO2 di alberi e arbusti: misurazioni dirette anche in treeclimbing​

PAD 20 - STAND G43

dalle 10:30 - 11:00

Relatore: Francesco Destefanis

I sistemi di ribaltamento nell'abbattimento degli alberi

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 11:00 alle 11:30

Relatori Alessandro Novati e Davide Perotto (Fercad spa)

Utilizzo delle motoseghe di nuova generazione

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 11:30 alle 12:00

Relatore: Eva Mara Mauz

Principi fisici e biomeccanici nel tree climbing

PAD 20 - STAND G43

dalle 14:00 alle ore 15:00

Relatore: Emanuele Marchi

Evento spostato a Venerdi ore 15 - Utilizzo delle attrezzature in sicurezza: "La cippatrice"

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

Venerdi dalle 15:00 alle 15:30

Matteo Pederzoli

Stoccaggio di CO2 di alberi e arbusti: misurazioni dirette in treeclimbing

L’evento è valido per il riconoscimento di 0,5 crediti per rinnovi Etw e Ett

BIOGRAFIA. Matteo Pederzoli.

Laureato in scienze e tecnologie Agrarie presso Unimi, velista appassionato e arboricoltore per vocazione. Pratica il treeclimbing per essere a contatto con le piante arboree che ci circondano, per osservarne da vicino gli aspetti fisiologici e toccare con mano le strategie di risposta a stimoli naturali e antropici di questi affascinanti organismi, con l’obiettivo di formulare e attuare strategie di gestione coerenti.

Principi fisici e biomeccanici nel tree climbing – Come minimizzare le sollecitazioni sugli alberi attraverso il posizionamento e l'angolazione delle corde.

In questo workshop Eva Maria Mauz ci mostra   i principi meccanici di base sul tipo di forze e sollecitazioni che creiamo nell’arrampicata e  come queste cambiano in base alla tecnica utilizzata. Ci fornisce CONSIGLI PRATICI , fondati sulle sue rilevazioni e ricerche spiegando come l’arrampicata sugli alberi possa essere più sicura scegliendo angoli di corda e punti di ancoraggio ottimali.

Principi fisici e biomeccanici dell'arrampicata sugli alberi - Come minimizzare le sollecitazioni sugli alberi attraverso l'allineamento della corda.

Quando ci arrampichiamo sugli alberi, la nostra sicurezza dipende da diversi fattori.
Da un lato, abbiamo i DPI, per i quali il produttore garantisce carichi di rottura ben definiti. Dall'altro lato, ci sono le proprietà meccaniche della struttura su cui ci arrampichiamo - l'albero, dove in genere si tratta di stimare e valutare. Come terzo fattore importante abbiamo le forze e le sollecitazioni che creiamo, e questo è ciò che possiamo influenzare maggiormente. Se creiamo un impatto minimo sull'albero su cui ci arrampichiamo, il fattore di sicurezza aumenta.
In questa lezione mostra i principi meccanici di base sul tipo di forze e sollecitazioni che creiamo nell'arrampicata e su come queste cambiano nelle diverse tecniche di arrampicata. Spiegherà le differenze tra forze di compressione e di flessione e le sollecitazioni che ne derivano e come possiamo manipolarle attraverso la scelta dei punti di ancoraggio, dei rinvii e dell'allineamento della corda. Attraverso i risultati di test in situ con misuratori di forza ed elastometri, nonché di calcoli statici, presento e spiego come l'arrampicata sugli alberi possa essere più sicura scegliendo angoli di corda e punti di ancoraggio ottimali.

Physical and biomechanical principles in tree climbing – How to minimize stresses on trees through rope alignment.
When climbing in trees, our safety is dependent on different factors. On the one hand, we have PPE, where the manufacturer guarantees well defined breaking strengths. On the other hand, we have the mechanical properties of the structure on which we climb – the tree, where it generally comes up to estimating and assessing. As a third important factor we have the forces and stresses we create, and this is what we can influence the most. If we create minimal impact on the tree we climb, the safety factor increases.
In this lecture, I show basic mechanic principles of what kind of forces and stresses we create in climbing and how these change in different climbing techniques. I explain the differences between compressive and bending forces and the resulting stresses and how we can manipulate these through choice of anchor points, redirects and rope alignment. Through results from in situ testing with forcemeters and elastometers, as well as static calculations I present and explain how climbing trees can be safer by choosing optimal rope angles and tie in points.

BREVE BIOGRAFIA DI EVA

Eva é un arboricoltore tree climber, dal 2014 è titolare di un’azienda di cura degli alberi con sede in Germania.E’ attiva nelle competizioni di tree climbing a livello internazionale.

Ha una laurea in ingegneria civile e strutturale presso l’Università di Norimberga ed ha proseguito con un master post-laurea in biomeccanica e fisica degli alberi.

Dal 2012 lavora come consulente per Brudi & Partner, Tree Consult di Monaco dove si occupa di stabilità degli alberi, con prove di trazione, carichi di vento e analisi strutturale degli alberi.

Eva é un arboricoltore tree climber, dal 2014 è titolare di un'azienda di cura degli alberi con sede in Germania. E' attiva nelle competizioni a livello nazionale, regionale e internazionale.

Prima di dedicarsi all'arboricoltura si è laureata in ingegneria civile e strutturale presso l'Università di Scienze Applicate di Norimberga ed ha proseguito con un master post-laurea, che le ha permesso di specializzarsi in biomeccanica e fisica degli alberi.

La sua tesi di master verteva sulla statica degli alberi e sulle proprietà meccaniche del legno verde.

Nel 2012, ha iniziato a lavorare come consulente per Brudi & Partner, Tree Consult di Monaco di Baviera, in Germania, dove ha approfondito ulteriormente argomenti relativi alla stabilità degli alberi, come prove di trazione, carichi di vento e analisi strutturale degli alberi.

Insieme ad Andreas Detter ha sviluppato il software TreeCalc.

Grazie alla combinazione tra la formazione ingegneristica e i 12 anni di esperienza nella valutazione di stabilità degli alberi sia come tecnico che come tree climber ha iniziato a condividere le sue conoscenze attraverso workshop e corsi sulla fisica e meccanica degli alberi e sulla valutazione dei rischi, nonché sulle tecniche di arrampicata sicura e sul soccorso in quota.

Svolge i suoi progetti di ricerca sull'allineamento delle corde e sulla meccanica degli alberi in situazioni di arrampicata, dove confronta i calcoli statici con i test in situ, misurando le forze e la deformazione delle fibre nei rami.

E' ambasciatrice del marchio Teufelberger per le attrezzature per la cura degli alberi: collaboro allo sviluppo dei prodotti, insegno tecniche di arrampicata in sicurezza e l'uso delle attrezzature in workshop e tutorial online. Inoltre, tiene corsi di formazione sul soccorso aereo per aziende di tree care ed Enti Locali.

I'm a climbing arborist with my own tree care company, since 2014, based in Germany and an active competition climber on national, regional and international level.

Before my time in arboriculture, I studied civil and structural engineering at the University of Applied Sciences in Nuremberg, Germany and after my first degree, worked as engineer in structural design.  I continued a post-graduate master’s degree program, where I specialized on biomechanics and physics of trees and wrote my master’s thesis on tree statics and mechanical properties of green wood. After my graduation I started working as a consultant for Brudi & Partner, Tree Consult in Munich, Germany, in 2012, where I specialized on tree statics related topics, like pulling tests, windloads and structural analysis of trees. Together with Andreas Detter I developed the Software TreeCalc.
I am a brand ambassador for Teufelberger tree care equipment, where I work in product development and teach safe climbing practices and use of equipment in workshops and online tutorials. Furthermore, I hold aerial rescue trainings for tree care companies and municipalities.

With the combination of my engineering background and 12 years of experience in assessing and calculating trees and actively climbing and working in the tree care industry, I started sharing my knowledge with other arborists in recent years through workshops and lectures on climbing techniques, physics and mechanics of trees and risk assessments as well as safe climbing techniques and aerial rescue. I do my own research projects on rope alignment and tree mechanics in climbing situations, where I compare static calculations with in-situ tests, measuring forces and fiber strain in branches.

 

L’evento è valido per il riconoscimento di 1 credito per rinnovi Etw e Ett

 

Francesco Destefanis

I sistemi di ribaltamento nell'abbattimento degli alberi

BIOGRAFIA. Francesco Destefanis

Arboricoltore da 20 anni, Certificato European Tree Worker dal 2014. 

E’ Istruttore Forestale e Istruttore Forestale Capocorso dal 2014, istruttore di tree climbing e docente in materia di sicurezza sul lavoro.

Alessandro Novati e Davide Perotto

Utilizzo delle motoseghe di nuova generazione

BIOGRAFIA

Alessandro Novati è docente in materia di sicurezza sul lavoro, Istruttore Forestale e Arboricoltore Certificato European Tre Worker. 

Davide Perotto è tecnico dimostratore di Fercad Spa, azienda distributrice in Italia delle attrezzature professionali Husqvarna.

Workshops del 22 febbraio

Relatori: Claudia Canedoli, Davide Corengia, Janosh Heimbucher, Fernando Albert Romero

Pratiche gestionali per un'arboricoltura conservativa

PAD 20 - STAND G43

dalle 10:00 alle 11:30

Relatore. Fracesco Destefanis

I sistemi di ribaltamento nell'abbattimento degli alberi

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 11:30 - 12:00

Relatore: Emanuele Capelli

Frizionista in abbattimento controllato. Il ruolo del groundman e l'utilizzo delle frizioni

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 14:00 - 14:30

Relatore: Dott. Agr. Michele dell'Oro

Gradualità e strategie consequenziali nella potatura degli alberi urbani

PAD 20 - STAND G43

dalle 15:00-15:30

Relatori: Janosh Heimbucher, Davide Corengia, Fernando Albert Romero

Come creare un albero snags: dalla veteranizzazione alla costruzione di rifugi per la biodiversità

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 15:30 alle 16:00

Pratiche gestionali per un'arboricoltura conservativa.

L’arboricoltura conservativa è un approccio integrato che riunisce moderne pratiche di gestione alla biologia della conservazione. Nell’attuale periodo di crisi ambientale, tutti gli ecosistemi sono profondamente compromessi, compreso l’ecosistema urbano nel quali noi oggi viviamo. La biodiversità, che rappresenta la varietà di vita sulla Terra, svolge un ruolo cruciale nella salute e nel corretto funzionamento di ogni ecosistema. Negli ambienti urbani gli alberi, soprattutto i gradi e vecchi alberi, sono elementi fondamentali ed insostituibili per garantire la sopravvivenza della biodiversità.

 

 
L'arboricoltura conservativa verrà presentata in modo integrato, sia dal punto di vista ecologico, che dal punto di vista dell'approccio gestionale per gli arboricoltori, con casi operativi e normative.
In un periodo di crisi ambientale, gli alberi, in particolare quelli grandi e vecchi, sono fondamentali per garantire la sopravvivenza della biodiversità in ambienti urbani.
La gestione conservativa riconosce l'importanza e l'unicità di questi alberi, evitandone la sostituzione. Chi si occupa della gestione degli alberi deve sviluppare soluzioni che contengano i rischi, garantendo il ruolo ecologico dell'albero.
L'approccio ecologico propone un metodo (V.B.A.) per raccogliere dati sulla biodiversità attraverso un'indagine visiva, integrata con indagini di stabilità. Verranno descritte diverse tecniche per promuovere la biodiversità e ridurre il rischio senza compromettere il valore ecologico. Tra le pratiche citate: la conservazione della necromassa in quota e a terra, la conservazione dei TreMS, riduzioni attraverso fracture pruning, replica artificiale dei TreMS, alberi snag, pyramid log, area di rispetto, ripristino e/o conservazione dell'orizzonte organico e strategie di comunicazione come targette e qr-code.
image

Claudia Canedoli

Laureata in Scienze Naturali presso l’Università di Pavia. Ha successivamente conseguito un dottorato di ricerca in ecologia urbana presso l’Università Milano Bicocca dove è attualmente assegnista di ricerca nel Laboratorio di Ecologia del Paesaggio del Dipartimento di Scienze dell’Ambiente e della Terra. Si occupa principalmente di valutazione e mappatura di servizi ecosistemici di monitoraggio della biodiversità in ecosistemi terrestri.

Davide Corengia

Arboricoltore Certificato European Tree Worker. 

Ha esperienza nell’ambito della gestione degli alberi ai fini della loro conservazione e della conservazione della biodiversità associata, partecipa a diversi progetti di ricerca e di gestione. Fondatore di Biotreeversity e membro del progetto Habitat Trees: home for biodiversity.

Janosh Heimbucher

Lavora nel settore della cura degli alberi come arboricoltore dal 2011. Dal 2013 è European Tree Worker. Dal 2017 fa parte della Baumpflegeschule Busemann (una società di formazione per il lavoro sugli alberi, il tree climbing e l’arboricoltura). HA conseguito il diploma di Laurea in Arboricoltura presso l’LVG di Heidelberg. Da gennaio 2024 fa parte dell’azienda Brudi und Partner come tecnico Tree Technician.

Fernando Albert Romero

European Tree Worker dal 2019 e Istruttore forestale della Regione Piemonte dal 2018.

Irata.

Formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Francesco Destefanis

I sistemi di ribaltamento nell'abbattimento degli alberi

BIOGRAFIA. Francesco Destefanis

Arboricoltore da 20 anni, Certificato European Tree Worker dal 2014. 

E’ Istruttore Forestale e Istruttore Forestale Capocorso dal 2014, istruttore di tree climbing e docente in materia di sicurezza sul lavoro.

Emanuele Capelli

Frizionista in abbattimento controllato. Il ruolo del groundman e l'utilizzo delle frizioni

BIOGRAFIA. Emanuele Capelli

Arboricoltore da 10 anni, Certificato European Tree Worker dal 2014. 

Istruttore di tree climbing, docente di abbattimento controllato e frizionista , docente in materia di sicurezza sul lavoro.

Dott. Agr. Michele dell'Oro

Gradualità e strategie consequenziali nella potatura degli alberi urbani

PRESENTAZIONE.
La condizione strutturale dell’albero (ed i rischi ad essa connessi) deriva dall’interazione cronica ed acuta fra l’esemplare e l’ambiente esterno. Alcune perturbazioni ambientali possono avere effetti negativi sulle prospettive di conservazione degli alberi in ambiente urbano. La potatura viene propriamente declinata nel concetto di cura arboricolturale solo quando persegue l’obiettivo di gestire nel medio periodo gli effetti negativi di queste perturbazioni.

BIOGRAFIA.
European Tree Technician
Agronomo arboricoltore specializzato in analisi della stabilità degli alberi e arboricoltura urbana.  Il suo lavoro è anche una passione che lo spinge costantemente alla scoperta e all’aggiornamento professionale.

con Janosh Heimbucher, Davide Corengia, Fernando Albert Romero

Come creare un albero snags: dalla veteranizzazione alla costruzione di rifugi per la biodiversità

BIOGRAFIA DAVIDE CORENGIA

Arboricoltore Certificato European Tree Worker. Ha esperienza nell’ambito della gestione degli alberi ai fini della loro conservazione e della conservazione della biodiversità associata, partecipa a diversi progetti di ricerca e di gestione. Fondatore di Biotreeversity e membro del progetto Habitat Trees: home for biodiversity.

BIOGRAFIA JANOSH HEIMBUCHER

Lavora nel settore della cura degli alberi come arboricoltore dal 2011. Dal 2013 è European Tree Worker. Dal 2017 fa parte della Baumpflegeschule Busemann (una società di formazione per il lavoro sugli alberi, il tree climbing e l’arboricoltura). HA conseguito il diploma di Laurea in Arboricoltura presso l’LVG di Heidelberg. Da gennaio 2024 fa parte dell’azienda Brudi und Partner come tecnico Tree Technician.

BIOGRAFIA FERNANDO ALBERT ROMERO

European Tree Worker dal 2019 e Istruttore forestale della Regione Piemonte dal 2018. Irata.Formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

 

Workshops del 23 febbraio

Relatore: Marco Garbini

Arboricoltura al di là dei luoghi comuni: "Che ci vuole a piantare un albero, gli alberi cavi sono pericolosi, la migliore potatura è non potare"

PAD 20 - STAND G43

dalle 10:00 - 11:00

Relatore: Francesco Destefanis

I sistemi di ribaltamento nell'abbattimento degli alberi

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 11:30 alle 12:00

Relatore: Fernando Albert Romero

Utilizzo della motosega e tecniche di affilatura

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 14:00 alle 14:30

Relatore: Emanuele Marchi

Utilizzo delle attrezzature in sicurezza: "La cippatrice"

AREA ESTERNA - PAD. 12-16

dalle 15:00 alle 15:30

Francesco Destefanis

I sistemi di ribaltamento nell'abbattimento degli alberi

BIOGRAFIA. Francesco Destefanis

Arboricoltore da 20 anni, Certificato European Tree Worker dal 2014. 

E’ Istruttore Forestale e Istruttore Forestale Capocorso dal 2014, istruttore di tree climbing e docente in materia di sicurezza sul lavoro.

Marco Garbini

Arboricoltura al di là dei luoghi comuni: "Che ci vuole a piantare un albero, gli alberi cavi sono pericolosi, la migliore potatura è non potare"

 

BIOGRAFIA. Marco Garbini.

Agrotecnico, arboricoltore da 18 anni e innamorato degli alberi, dello studio e dell’insegnamento della moderna arboricoltura e delle corrette tecniche di potatura.

E’ certificato European Tree Worker dal 2002.

E’ tecnico di agricoltura biologica e docente accreditato per la Sicurezza sul Lavoro e operatore forestale.

Dal 2011 si occupa dei corsi di arboricoltura e potatura del pinus pinea ed è istruttore dei corsi di tree climbing.

Myplant-f3t-03

Fernando Albert Romero

Utilizzo della motosega e tecniche di affilatura

BIOGRAFIA FERNANDO ALBERT ROMERO

European Tree Worker dal 2019 e Istruttore forestale della Regione Piemonte dal 2018.

Irata.

Formatore in materia di salute e sicurezza sul lavoro.

Emanuele Marchi

Utilizzo delle attrezzature in sicurezza: "La cippatrice"

BIOGRAFIA

Perito agrario, Arboricoltore da 20 anni, certificato European Tree Worker dal 2015. 

E’ Istruttore Forestale, istruttore di tree climbing e docente dei corsi avanzati di Abbattimento Controllato e di Abbattimento con l’ausilio dell’Autogru.

LA PARTECIPAZIONE AI WORKSHOPS E’ LIBERA E GRATUITA.

TI ASPETTIAMO IN FIERA!!!

Come raggiungere Myplant

Eventi passati

Rimaniamo in contatto